XXXVI Congresso nazionale Sifo: Il farmacista per: scelte, interventi, futuro, outcome

di Barbara Oliveri

Da giovedì 22 a domenica 25 ottobre, il Centro fieristico Le Ciminiere di Catania ospiterà il XXXVI congresso della Società italiana di Farmacia ospedaliera che quest'anno «darà anche molto spazio ai giovani». Ascolta l'intervista al presidente Sifo Franco Rapisarda

«Ogni anno una città italiana ospita il congresso - dice il professore Rapisarda - e quest'anno siamo orgogliosi di ospitarlo a Catania». Dai farmaci biosimilari ai dispositivi medici, dalle malattie rare alla sicurezza delle farmacie ospedaliere, dalle terapie oncologiche alla telemedicina.Questi alcuni degli argomenti affrontati nei quattro giorni del XXXVI congresso nazionale SIFO, in programma dal 22 al 25 ottobre. Più di 1.500 professionisti che lavorano nel campo sanitario, autorità, rappresentanti del mondo dell'industria farmaceutica, professori, studenti e ospiti esterni: «con questo congresso vogliamo lanciare due messaggi importanti in un contesto in cui le risorse sono sempre meno, il farmacista è una risorsa e lo sarà sempre di più, vogliamo potenziare le strategie per il corretto uso del farmaco nella pratica clinica per la razionalizzazione delle risorse che abbiamo, e vogliamo nuove regole, chiare qualificate e condivise», continua Rapisarda. «Quest'anno il congresso darà anche molto spazio ai giovani: c'è una sessione dedicata agli specializzandi, sabato pomeriggio, dalle 15.30 presso il Centro fieristico Le Ciminiere».