Tag storia


RIPRODUCI I CONTENUTI SELEZIONATI

Mappe coloniali: l'annessione della Striscia di Caprivi all'Africa Tedesca del Sud-Ovest (1890)

Una rapida occhiata della Namibia è sufficiente per accorgersi della striscia di territorio che in maniera del tutto innaturale, si estende per circa 450 km verso Est. Questo territorio prende il nome di Dito o Striscia di Caprivi ed è frutto della logica coloniale tra i diversi imperi presenti nella regione, specialmente quello tedesco.

Di questo fatto ne abbiamo parlato con la professoressa Cristiana Fiammingo

La proclamazione della Jamahiriyya: la democrazia diretta secondo Gheddafi (1977)

A un decennio dalla caduta di Gheddafi, la Libia è nelle mani di milizie ed è una nazione

in cui domina l’assenza di giustizia e la presenza di soprusi e omicidi extragiudiziali. In poche parole, la Libia è nel mezzo di una guerra civile.
Le attuali debolezze dello Stato libico potrebbero essere ricondotte alla storia contemporanea della Libia e al sistema politico introdotto dal colonnello Gheddafi? A questa domanda abbiamo provato a rispondere con l'intervento del professore Federico Cresti

88 miglia all'ora, a giugno quattro speciali sulla storia dell’Africa

Da martedì 8 giugno Radio Zammù dedicherà quattro puntate di “88 miglia all’ora” alla storia dell’Africa. Gli appuntamenti sono frutto di una collaborazione della radio dell’Università di Catania e della cattedra di Storia e istituzioni dell’Africa del Dipartimento di Scienze politiche e sociali.
LA PRIMA PUNTATA: "APPELLO PER UNA TREGUA CIVILE: ALBERT CAMUS E LA GUERRA DI LIBRAZIONE ALGERINA (1956)"

Pinella Di Gregorio: «L'Università dev'essere un luogo di formazione culturale e socializzazione»

Lunedì 3 maggio alle ore 15.30 sarà inaugurato un ciclo di seminari online dal titolo "I lunedì dell'Ateneo. Per una storia dell'Università di Catania - Culture scientifiche, élite locali e territorio tra età moderna e contemporanea". L'obiettivo degli incontri è quello di far conoscere agli studenti la storia del nostro Ateneo, affinché si sentano parte di un percorso storico che affonda le radici nel passato. Ne abbiamo parlato con la professoressa Pinella Di Gregorio

Di Gregorio:«Non possiamo giudicare la storia soltanto dal nostro punto di vista»

Ogni anno il giorno del Ricordo delle Foibe è fonte di polemiche tra storici, politici e cittadini. Proprio in merito all'argomento, molto ha fatto discutere il lavoro dello storico Eric Gobetti "E allora le Foibe", che oltre a ricevere accuse di negazionismo è stato anche minacciato per il suo studio sul tema.

Con la prof.ssa Di Gregorio, membro di SISSCO, abbiamo provato a chiarire una vicenda delicata e, ancora oggi, piena di incomprensioni

Napoleone: dall'Elba a Sant'Elena passando per Waterloo (1814-1821)

In quest'ultima puntata del 2020, abbiamo deciso di chiudere in bellezza con uno dei momenti decisivi della storia europea: la battaglia di Waterloo e la fine del periodo napoleonico. Lo abbiamo fatto in compagnia del professore Sergio Valzania, autore di numerosi libri sull'argomento

88 miglia all'ora: 17 maggio 1972

Il 17 maggio 1972 veniva ucciso Luigi Calabresi, capo commissario impegnato nell'indagine della strage di piazza Fontana. La sua storia si intreccerà con quella di Giuseppe Pinelli, anarchico caduto da una finestra del commissariato durante un interrogatorio.

88 miglia all'ora: 10 maggio 1940

10 maggio 1940: l'armata nazista non sembra avere ostacoli e punta dritta verso la Francia. Nello stesso giorno, dall'altra parte della Manica, Winston Churchill, l'uomo dell'ora più buia, diventava primo ministro del Regno Unito.

88 miglia all'ora: 3 maggio 1968

Il 3 maggio del 1968 divampavano in tutta Parigi le proteste degli studenti. È l’inizio della protesta più incandescente del ‘68, che durerà per l’intero mese e verrà rinominata come “Maggio francese”

88 miglia all'ora: 19 aprile 1961

Poche migliaia di persone, tra esuli e mercenari, il 17 aprile 1961 sbarcano a Cuba. Due giorni dopo quell'invasione guidata dalla Cia fallirà miseramente. L'evento sarà l'inizio di de-escalation che porterà il mondo alle soglie del conflitto nucleare tra Urss e Usa

88 miglia all'ora: 12 aprile 1861

La guerra civile americana non fu semplicemente il conflitto tra due mondi, quello sudista e quello nordista, ma fu uno dei primi conflitti industriali della storia. Le invenzioni tecnologiche resero ancora più distruttivi questi conflitti, cancellando per sempre l’ideale della guerra gloriosa

88 miglia all'ora: 5 aprile 1930

Gandhi è stato uno dei personaggi più importanti del ‘900. La sua celebre protesta pacifica ha influenzato migliaia di persone in tutto il mondo che hanno ammirato le grandi gesta di quel piccolo uomo, come la più celebre manifestazione che la storia ricordi: la marcia del sale. Il 5 aprile 1930, Gandhi e l’intero popolo indiano, concludevano il primo, importante passo per l’indipendenza, per liberarsi dal dominio coloniale del Regno Unito

88 miglia all'ora: 29 marzo 1951

Il 29 marzo 1951, Julius e Ethel Rosenberg vengono arrestati con l’accusa di aver passato documenti sull’atomica all’Unione Sovietica. Inizia così “Il caso Rosenberg”, uno dei più misteriosi dell’intero ‘900, che si concluse drammaticamente con la condanna a morte dei due coniugi Rosenberg

La conquista delle Alpi: momento cruciale per l'espansione dell'Impero romano

Le Alpi come Far West. Movimenti di persone, di merci, di ricchezze, seminario tenuto da Silvia Giorcelli, affronterà il rapporto dicotomico dei Romani e le Alpi, luogo considerato un baluardo inaccessibile. L'evento si snoderà su due punti: le difficoltà dei Romani nell'abitare un ambiente montagnoso e la decisione di annettere i popoli alpini all'Impero. Le Alpi dunque divengono un teatro di avventure umane e di mobilità sociale. L'evento sarà moderato da Margherita Cassia, associata di Storia Romana