Tag erasmus


RIPRODUCI I CONTENUTI SELEZIONATI

La voce di Erasmo - Paolo, Essen (Germania)

Uscire dalla propria zona comfort per vedere e capire davvero il mondo ci permette di acquisire una prospettiva dinamica. Non bisogna avere un solo punto di vista, ma imparare ad apprezzare le sfumature di colore di ogni paese, città. L’Erasmus è anche imparare a cavarsela da soli e capire che siamo davvero tutti uguali e che non è un semplice modo di dire

La voce di Erasmo - Marika, Mugla (Turchia)

Siamo noi stessi gli artefici delle nostre scelte. Siamo noi a decidere se andare o restare. Mettiamo dei limiti e li definiamo “barriere linguistiche” o “mete non gradite” sulla base di stereotipi che infondo si rivelano falsi. Ma è sempre bello partire, integrarsi, ricredersi. Questa è la voce di Marika

La voce di Erasmo - puntata zero

Tutti descrivono l'Erasmus come l’avventura più bella della nostra vita, ma c’è molto di più di viaggi e divertimento. Per me è come una collana ingarbugliata:ci sono tanti nodi che meritano di essere sciolti, ma soprattutto che tu meriti di sciogliere. Questa è la mia voce, e la tua?

Antonio Morelli: «L'Erasmus è la migliore esperienza universitaria che possa capitare»

Vado in Erasmus è il volume di Antonio Morelli che presenterà martedì 3 Marzo , alle ore 18, nell'aula magna del Dipartimento di Matematica ed Informatica. Ai nostri microfoni l'autore racconta la sua esperienza in Erasmus e i motivi per cui gli studenti dovrebbero prendere parte al progetto

Mobilità internazionale: bando per il supporto delle associazioni studentesche al progetto Erasmus

Il bando mira alla selezione di cinque associazioni studentesche universitarie per svolgere attività di supporto agli studenti incoming e outgoing ed a quelli in mobilità per studio e tirocinio. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Cinzia Tutino, coordinatrice dell'ufficio per la mobilità internazionale

Imparare divertendosi: questa è l'esperienza che offre il progetto Erasmus

Sara Sgarlata, studentessa di Filosofia dell'Università di Catania, ci racconta la sua esperienza Erasmus presso la Adam Mickievicz University di Poznan. La giovane propone di mettere in luce i vantaggi dell'internazionalizzazione, non solo per accrescere il proprio bagaglio personale, ma anche per scoprire il potenziale della nostra cultura facendo di essa una risorsa

Programma Erasmus+, attribuzione borse di studio finanziate dall’Unione Europea

È stato pubblicato mercoledì 21 febbraio 2018 il bando riguardo l’attribuzione di mobilità di studio e l’assegnazione di borse finanziate dall’ Unione Europea. Il bando è’ rivolto agli studenti di tutti i livelli, e prevede periodi di mobilità che vanno da un minimo di 3 mesi a un massimo di 12 per ogni ciclo didattico per attività di studio o tirocinio. Abbiamo parlato delle novità di quest'anno con la professoressa Adriana Di Stefano.

Lavorare all'estero con Erasmus plus

Entro il 28 agosto si può compilare la domanda per svolgere un tirocinio in un paese straniero. «Per partecipare bisogna avere una media ponderata di 25 trentesimi – spiega Cinzia Tutino, coordinatrice dell'Uri - e una conoscenza linguistica adeguata»