Sotto a chi Fru, sette ore per raccontare il Festival delle radio universitarie

Le interviste e gli aneddoti, i consigli degli esperti del settore e i ricordi delle edizioni precedenti. Nella lunga diretta a reti unificate organizzata da Radio Zammù sono stati moltissimi i momenti di confronto tra le voci delle emittenti universitarie sparse per tutto il Paese

Sulle note di  I love you baby è cominciata la maratona radiofonica di Radio Zammù per raccontare nei dettagli l’esperienza del Festival delle radio universitarie tenutosi a Novara dal 5 al 7 giugno. Una diretta a reti unificate che ha permesso un divertente confronto fra le voci di tutte le radio universitarie del circuito RadUni. Sette ore interamente dedicate al Fru, acronimo che racchiude un’esperienza ricca di entusiasmo, impegno ed apprendimento. 

Il Festival è stato raccontato da Radio Zammù, ma soprattutto dai ragazzi che durante questi anni hanno partecipato all'evento più atteso dagli studenti radiofonici di tutta Italia. Abbiamo cercato di svelarvi qualche piccolo episodio divertente, ma abbiamo fatto anche un salto nel passato ripercorrendo le varie edizioni, dal 2007 ad oggi. Fra interviste e curiosità siamo riusciti a ricordare i momenti più esilaranti dell'edizione 2014 che ha visto l’impegno e la dedizione di tantissimi studenti che, come noi, amano il mondo radiofonico. Grazie alla partecipazione dei ragazzi delle radio universitarie è stato possibile realizzare una diretta frizzante e identificativa della magnifica esperienza vissuta.

Prima ora: Vittoria Marletta e Roberta Garofalo hanno introdotto la maratona radiofonica. Tra gli ospiti Alessandro Raimondo di Radio 6023, organizzatore del Festival, Michele Tesolin di Sanba Radio, presidente dell'associazione RadUni e Tiziana Cavallo di Ustation. Tra le tante voci che sono intervenute durante la maratona, troverete anche quella di Albertino di Radio Dj, che ha definito le radio universitarie «Una buona palestra».

Seconda ora: Roberta Garofalo e Barbara Oliveri hanno raccontato, attraverso una playlist scelta dai professori dell'Unict, qual è stata la formula vincente del programma Sotto a chi prof che si è aggiudicato il podio come miglior format delle radio universitarie italiane. Durante quest'ora potrete riascoltare anche delle interviste ad alcuni professionisti incontrati durante il festival: Mariolina Simone, speaker di M2O del programma Mario And The City, Alex Braga di Radio 2, Giorgio Simonelli, professore associato di Giornalismo radiofonico e televisivo dell’università Cattolica, e Grant Benson di Radio Number One. Benson ha raccontato l'esperienza su Radio Caroline durante la conferenza Radio senza confini: 50 anni di Radio Caroline. Tra gli interventi in diretta, quello di Tony Fontana, station manager di Radio Ca Foscari, la radio dell'Università di Venezia.

Terza ora: Laura Rondinella ed Emilia Greco hanno raccontato la storia del Festival parlandone proprio con gli organizzatori. Si è tornato un po' indietro nel tempo, dal 2007 in poi, per parlare delle edizioni di Padova, Catania, Salerno e Perugia attraverso le voci di Gioia Lovison di Radio Bue, Roberto Sammito di Radio Zammù, Cristina Pastore di Unis@und e di Rossella Biagi di Radiophonica. È intervenuta anche Giulia Marziali di Ucampus, la radio dell'Università di Pavia.

Quarta ora: Il testimone radiofonico è passato a Roberta Garofalo e Barbara Oliveri. Il giro d'Italia è proseguito con le voci di Domenico Commisso, station Manager di Ponte Radio, la radio dell'Università di Cosenza che ha organizzato il Fru nel 2011, Roberto Nardini detto Popy, di Radio Eco la voce degli studenti dell'Università di Pisa, organizzatore nel 2012, e con Leonardo Borsacchi di Radio Spin che ha ospitato il Festival nel 2013 a Prato.

Quinta ora: Vittoria Marletta e Benedetta Intelisano hanno raccontato gli aneddoti più divertenti del Festival delle radio universitarie attraverso le voci di Fabio Politi di Uniradio Cesena, Luciano Dalla Riva di Fuori Aula Network (Verona) e Savio De Vita di Radio F2Lab di Napoli. Tra un episodio e l'altro, non sono mancati i consigli raccolti dagli esperti, Federico Taddia e Riccardo Poli di Radio 24.

Sesta ora: Benedetta Intelisano e Laura Rondinella con l'aiuto di Alfredo Notartomaso di Radio Revolution Parma, Federico Bruzzese di Campus Wave Genova e Laura D'Amore di Radio Sapienza Roma hanno rispolverato i racconti più divertenti di questo Festival. È stato possibile riascoltare gli estratti delle interviste di Gerry Romano (Lo Zoo di 105 – Virgin –RMC) intervenuto durante la conferenza L’intervista radio, diversi approcci, linguaggi e contesti e di Pippo Lo Russo conduttore su M2O di AQPP (A qualcuno piace presto) che ha tenuto un workshop autoriale sull'intrattenimento.

Settima ora: Emilia Greco e Mariano Campo hanno scoperto insieme qual è stata la parte più toccante del Festival delle radio universitarie. A parlare di sentimenti in The Book of love insieme ai conduttori sono stati Matteo Benedetto di Radio Frequenza libera di Bari, Carlo Pahler di UnicaRadio, la radio dell’università di Cagliari, Enrico Verzegnassi di Radio In Corso Trieste e Stefania Tringali ex Radio Zammù, attuale redattrice ad m2O. Tra le tante voci c'è stata anche quella di Alessio Bertallot, conduttore radiofonico di Casa Bertallot.


Vedi anche

23 giugno 2014
731