Professore Alberghina: «Speriamo di trovare una collocazione alla biblioteca dell'Accademia»

di Paolo Laudani e Beatrice Saeli

L’accademia Gioienia, fondata nel primo Ottocento e attualmente presieduta dal professore Mario Alberghina, è stata e continua ad essere un centro vivacissimo di indagini in vari campi delle scienze (teoriche e pratiche), ma nonostante il prestigio della sua storia e il lustro degli scienziati che la animano, oggi è sostanzialmente priva del suo cuore pulsante. Oggi il prestigioso istituto è privato del suo cuore pulsante (studi, riviste, articoli sperimentali), chiuso in scatoloni riposti nel piano nobile di Palazzo Reburdone.

Il prof. Alberghina, intervenuto in studio, ci ha parlato della poco incoraggiante situazione attuale .

07 gennaio 2019
00:08:47