Renata Giordano

L'unico modo per placare la mole infinita di ansia che sono in grado di generare è catalizzarla. 
In fondo dover dare esami a Giurisprudenza non mi bastava, quindi cosa c'è di più ansiogeno che mettersi davanti a un microfono e parlare potenzialmente a tutto il mondo?

Dopo ore inutili di yoga, ho deciso di cimentarmi nella conduzione di alcuni programmi radiofonici, cercando di ampliare le mie conoscenze, di liberare la mia curiosità su tutto quello che mi circonda, mantenendo l'equilibrio tra le passioni che ho sempre coltivato e che cerco di potenziare e i nuovi stimoli che un mondo per me sconosciuto mi offre quotidianamente.
Ho scelto di sfidare me stessa, il mio non inglese, la mia paura di essere banale, poco divertente o di sbagliare il congiuntivo.
Ho scelto di conoscere e di abbandonare i pregiudizi, ma ho scelto anche di prendermi poco sul serio. 
Sì, anche questo può generarmi e mi genera ansia. Dog chasing its tail, insomma, và.



I suoi contributi


  12345678910