Novara capitale delle radio universitarie

Dopo Pisa, Perugia, Catania, quest’anno, dal 5 al 7 giugno, sarà l’Università del Piemonte Oreintale di Novara ad ospitare il Fru, il festival nazionale delle radio d’ateneo.



La tre giorni del Festival prevede dirette streaming, workshop professionali e conferenze tematiche legate al mondo della comunicazione, con ospiti di eccellenza tra docenti, professionisti del settore e operatori radiofonici. Il tutto arricchito da eventi musicali e contest per i partecipanti. La tre giorni sarà il momento d'incontro e confronto per le centinaia di ragazzi e ragazze di oltre 20 radio universitarie da tutta Italia.

Tema centrale del FRU è da sempre quello di far crescere il fenomeno delle emittenti radiofoniche d’ateneo, attraverso il confronto tra pari ma anche con esperti del settore, nonché quello di essere, in un mondo sempre più caratterizzato dalla comunicazione in tutte le sue forme, uno spazio di formazione per gli studenti che saranno i cittadini di domani. Ecco perché la tre giorni di manifestazione prevede dirette streaming, workshop professionali e conferenze tematiche legate al mondo della comunicazione, con ospiti di eccellenza tra docenti, professionisti del settore e operatori radiofonici. Il tutto arricchito da eventi musicali e contest per i partecipanti. 

Il Fru nasce nel 2007, quando RadUni, l’Associazione degli Operatori Radiofonici e Mediatici Universitari Italiani, decise di organizzare un Festival annuale itinerante che offrisse occasioni di formazione, riflessione e sviluppo della radiofonia universitaria italiana. E da allora, ogni anno affida l’organizzazione ad una delle sue antenne. Sin dalla prima edizione, il Fru è sempre stato un’occasione di confronto e condivisione tra realtà diverse del panorama radiofonico universitario. Previsti a Novara per questa ottava edizione, organizzata dai redattori di Radio 6023, l'emittente dell'Università del Piemonte Orientale, numerosi studenti e operatori del settore provenienti da oltre 20 atenei italiani.

Il festival è ideato da RadUni, l’Associazione degli Operatori Radiofonici e Mediatici Universitari italiani, che ogni anno affida l'organizzazione della manifestazione a una delle sue antenne. Nata nel 2006, l'associazione ha l'obiettivo di essere promotrice in Italia della diffusione e del radicamento del modello delle college radio americane e anglosassoni. A 8 anni dalla sua nascita, RadUni conta soci su tutto il territorio nazionale fra le 25 radio del circuito.


Vedi anche


07 maggio 2014