Noa incontra gli studenti dell'Università di Catania

di Radio Zammù

Lunedì 4 aprile ore 10 la cantante israeliana Achinoam Nini, in arte Noa, incontrerà studenti e docenti dell’Ateneo nell’aula 3 del Palazzo Centrale dell’Università di Catania. Un'occasione unica di confronto con uno dei più grandi nomi della musica internazionale


Con i sogni iniziano anche le responsabilità? È la domanda con cui si aprirà la conversazione tra Noa e coloro i quali interverranno all'incontro di lunedì 4 aprile ore 10  al Palazzo Centrale dell'Università.

L'incontro dal titolo In Dreams Begin Responsibilities? Freedom and Commitment of the Artist anticipa i concerti del 5 e 6 aprile al Teatro Massimo Bellini. 

Grazie a un accordo tra l'Università di Catania e il Teatro Massimo Bellini, tutti gli studenti che si presenteranno al botteghino esibendo il proprio tesserino universitario potranno eccezionalmente acquistare un biglietto unico per uno dei due concerti al prezzo speciale di 20 euro (offerta valida fino ad esaurimento posti).

Radio Zammù, che promuove l'incontro, e il Rettore Giacomo Pignataro, che ha personalmente invitato l'artista ad intervenire nei locali dell'Università, hanno il piacere di invitare studenti, docenti e chiunque abbia il desiderio di intervenire.

L'Università di Catania ha da sempre a cuore lo studio e l'approfondimento delle dinamiche culturali del nostro tempo e lo fa attraverso le arti, la musica, la storia e la filosofia, oltre che con lo studio delle lingue straniere e, in occasioni come questa, attraverso grandi nomi del panorama artistico internazionale

Noa, artista israeliana che ha molto a cuore le dinamiche di terrore che ruotano intorno alla sua cultura, svolge un ruolo rappresentativo in quest'epoca tanto complessa ed è per questo che la sua presenza all'Università di Catania sarà un importante momento di confronto.