La mafia è un fatto umano torna su Radio Zammù

di Enrico Di Grazia

Da lunedì 21 fino a venerdì 25 luglio, alle 19, riascoltiamo le cinque puntate di La mafia è un fatto umano, programma di Radio Zammù dedicato al fenomeno criminale ideato e condotto da Enrico Di Grazia. 


La mafia è un fatto umano ha indagato le differenti facce della criminalità organizzata catanese e ascoltato le voci dell’antimafia. Nel corso delle cinque puntate sono intervenuti i membri di associazioni che tutti i giorni combattono il fenomeno criminale, piccoli e grandi imprenditori, giornalisti, scrittori, uomini delle istituzioni e magistrati impegnati nella lotta alla mafia.

Nella prima puntata, La confisca non basta, abbiamo cercato di capire i pregi e i difetti della confisca dei beni ai mafiosi come strumento nella lotta al crimine organizzato. Mafia Spa è il titolo della seconda puntata in cui invece ci siamo chiesti quanti negozi a Catania pagano il pizzo e se può il consumatore dare un contributo per combattere questo fenomeno.

Nella puntata Terre di mafia abbiamo scoperto che il business delle agromafie in Italia è di 14 miliardi di euro l'anno, mentre in Sicilia il danno stimato è di 5 miliardi annui. In Soldi sporchi, quarta puntata del programma, ci siamo occupati del rapporto tra economia e mafia: la criminalità organizzata immette ogni anno nel nostro circuito finanziario 170 miliardi di denaro insanguinato proveniente da narcotraffico, estorsione, prostituzione e contraffazione. Infine abbiamo concluso la nostra indagine rivolgendo lo sguardo dentro la nostra università accogliendo l'invito del rettore Giacomo Pignataro: «Gli studenti siano impermeabili a Cosa nostra».

La trasmissione condotta da Enrico Di Grazia verrà riproposta da lunedì 21 a venerdì 25 luglio alle 19.


Vedi anche