#IRicercati, un format racconta le scienze

di Barbara Oliveri e Carmen Valisano

«L'obiettivo è fare divulgazione scientifica, tirare fuori dal cassetto di questi ricercatori gli esperimenti, i progetti che fanno capo all'università di Catania». Nasce così il format creato da Zammùmultimedia

«L'obiettivo è fare divulgazione scientifica, tirare fuori dal cassetto di questi ricercatori gli esperimenti, i progetti che fanno capo all'Università di Catania». È lo spirito con il quale la giornalista Rosa Maria Di Natale e i corsisti del laboratorio "Zammù TV- Esperti in tecnologie multimediali e contenuti web tv" dell’Università di Catania hanno dato vita al format #IRicercati. Un progetto «pensato per renderlo originale e replicabile», non legato solo alle aree scientifiche, ma anche «progetti promossi da facoltà umanistiche».

«Non abbiamo davanti lo schema tipico» della divulgazione scientifica, chiarisce Di Natale. «Abbiamo un approccio più giovane, più colorato». Quattro le puntate in programma al momento. «Non le posso anticipare, ma vi posso dire che cercheremo di valorizzare delle ricerche assolutamente inedite, di cui la stampa e il web non ha parlato». Ma con al centro il locale: «Cerchiamo sempre di valorizzare cose che partono dal territorio».

Molto importante sarà il coinvolgimento dei destinatari, non solo addetti ai lavori. «Alla fine di questo primo ciclo immaginiamo che andremo a collocarle in un contenitore adatto, che punta moltissimo allo sharing sui social», con l'intenzione di creare una community.