Hipster Dixit, synth pop is the new black

di Barbara Oliveri

Madeon e Passion Pit, Wombats, Django Django, Two Door Cinema Club: oggi giovani chitarre e sintetizzatori dal French touch, ma anche Shoegaze e rock italiano e scozzese coi Verdena e i Fratellis

Si chiama Kindred il nuovo long playing dei Passion Pit e mentre lo aspettiamo (l'uscita Ŕ prevista per il ventuno aprile), ci portano una traccia che sembra uscire da un weekend estivo. Sole, sabbia sulle mani appiccicaticce, bassi riconoscibili. ╚ Pay No Mind, lo ha prodotto il giovanissimo producer francese Madeon (quello del super mash up Pop Culture, proprio lui), e si vede. Electro-pop fresco. L'aperitivo giusto per iniziare la nostra abbuffata di musica.

Quindi iniziamo col synth pop chÚ lo metti su tutto, "sfina" e fa giÓ primavera. E la primavera di questo duemilaquindici ci porterÓ bei dischi, ve l'avevo detto: il tredici aprile esce Glitterburg, terzo album in studio dei Wombats. Emoticons Ŕ il secondo singolo estratto prima di un tour che li porterÓ in Italia per due concerti: due aprile Orion di Ciampino, Roma, tre aprile Fabrique, Milano.

Secondo album, invece, per i Django Django. Si chiama Born Under Saturn e First light Ŕ il primo singolo ufficiale estratto.

Le altre tracks che faresti meglio a scrivere sulla tua Moleskine sono: Waves - Echo Lake, Autodidact - Swervedriver, e Wings - HAERTS.