Concerto Jazz, Paolo Angeli-Oriol Roca

Questa sera Paolo Angeli e Oriol Roca, duo di chitarra sarda e batteria, si esibiranno al cortile Platamone di Catania. L'esibizione, prevista prima per marzo, poi per maggio, rinviata per motivi tecnici in entrambe le date, è presente nel palinsesto della XXXV edizione del Catania Jazz Festival.

The strange sound of Happiness- Film anteprima del Marranzano World Fest

Giovedì 28 al cinema King di Catania, il documentario "The strange sound of happiness" apre la nona edizione del Marranzano World Festival. Un film, ha detto l'autore ai nostri microfoni, che parte da una descrizione dello strumento e solo successivamente si trasforma in un racconto personale, che avviene attraverso "questo strumento a forma di chiave che mi ha aperto un mondo fantastico."

Learn By Movies: "Into the black: inside Spike Lee"

Da sabato 23 a mercoledì 27 giugno alle 21 "Learn by Movies" propone "Into the black: inside Spike Lee". Vi saranno cinque proiezioni che si terranno tutte al Chiostro di ponente del Monastero dei Benedettini dove i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano. L'ingresso è libero. In particolare Sabato 23 giugno verrà proposto al pubblico - "Do the Right Thing / Fa’ la cosa giusta". L'evento è inserito nel calendario di eventi "Porte aperte Unict 2018 - Dialoghi migranti" che fino al 1° agosto ospita concerti, proiezioni, spettacoli teatrali e incontri negli edifici storici dell'Università di Catania.

Workshop di "Chimica Analitica Forense"

Mercoledì 20 Giugno dalle 9:30 alla città  della scienza si svolgerà  il Workshop dedicato alla chimica analitica forense, aperto soprattutto agli studenti dell'Università  di Catania. Insieme ai ricercatori del nostro ateneo parteciperanno anche quelli di Messina, Roma, Teramo e Torino, ed esponenti di numerose realtà  istituzionali

"Storia di un oblio"

Roberto andò porta in scena storia di un oblio, spettacolo teatrale tratto da un fatto di cronaca realmente accaduto in Francia, di cui Laurent Mauvignier ne ha fatto un'opera perfetta per il teatro di oggi, ma soprattutto "un'altissima riflessione sul vivere e sul morire"

1234567