Per l'amore dell'attore: un workshop fuori dalla comfort zone

Da lunedì 4 a venerdì 8 marzo, dalle 14 alle 19, al Palazzo Platamone, Simone Luglio terrà un workshop intensivo dal titolo "Per l'amore dell'attore", rivolto a tutti coloro che vogliono fare un percorso di conoscenza personale attraverso le tecniche di studio teatrali. Si proverà a osservare, a raccontare. A trovare le proprie parole per dire quello che si vuole dire. A dialogare con l’altro. A stare.

Maria Rita Sgarlato: «Pirandello ha saputo raccontare sentimenti umani eterni e immutabili»

Fino al 17 febbraio, al Teatro Brancati di Catania, andrà in scena lo spettacolo teatrale "La signora Morli, una e due", pièce diretta dall’attore e regista Riccardo Maria Tarci. La commedia pirandelliana, portata in scena per la prima volta nel lontano 1920, ancora oggi è in grado di far ridere e riflettere il pubblico: infatti, nonostante sia passato molto tempo e il mondo è diverso da quello in cui viveva lo scrittore siciliano, gli esseri umani sono rimasti sempre gli stessi, vittime, se così si può dire, dei loro sentimenti, eterni, immutabili e profondamente umani

Partiture: Theo Teardo e la dimensione minimalista

Giovedì 14 febbraio, alle ore 21, per la rassegna "Partiture", sul palco di Zo salirà Teho Teardo (chitarra baritona, electronics), in duo con Laura Bisceglia (violoncello) per presentare “Less is more” . L’affinità tra i due strumenti riporta il suono alla dimensione minimalista ed essenziale in cui l’elettronica li collega, nella quale si muovono i brani proposti dal vivo.

Stefania Italia: «Conoscere se stessi per amarsi e amare». Il mito di Eros e Psiche

Per la presentazione della conferenza "Eros e Psiche: l'amore dell'anima" Stefania Italia direttrice di Nuova Acropoli, ci spiega come il mito di Eros e Psiche possa guidare l'uomo verso l'amore di se', la conoscenza del proprio essere per plasmare con "amore" i rapporti con gli altri

Roberto Zappalà: «Una produzione contro il fanatismo religioso»

In occasione del debutto al Teatro Verga, dopo 10 anni dalla prima messa in scena, torna "A. Semu tutti devoti tutti?", della compagnia Zappalà danza. A Time Out, Roberto Zappalà coreografo e regista, spiega perchè la scelta delle festività Agatine come tema principale per combattere il fanatismo religioso

12345678910111213