Democrazia e giustizia costituzionale

Venerdì 20 aprile alle 17, nell’aula 5 del Dipartimento di Giurisprudenza, il prof. Omar Chessa, ordinario di Diritto costituzionale all'Università di Sassari terrà il seminario dal titolo “Democrazia e giustizia costituzionale”.

Dopo i saluti istituzionali del direttore del Dipartimento Roberto Pennisi e della coordinatrice del dottorato in Giurisprudenza Annamaria Maugeri, il seminario sarà presentato da Giancarlo Antonio Ferro, associato di Diritto costituzionale. Introdurrà e coordinerà i lavori Agatino Cariola, ordinario di diritto costituzionale.

L'iniziativa rientra nel corso interdisciplinare "Corte Costituzionale e principi fondamentali" organizzato nell'ambito del dottorato di ricerca in Giurisprudenza

Il velo di Maya. Scritti in onore di Maria Vittoria D'Amico

Mercoledì 11.4.2018 alle 17,00 nel Coro di Notte verrà presentato il volume Il velo di Maya. Scritti in onore di Maria Vittoria D'Amico (Bonanno Editore, 2017). Ai nostri microfoni il Prof. Salvatore Marano.

TEDx 2018

L’evento TEDx, si terrà il 14 Aprile dalle 9.00 alle 18.30 presso la Scuola Superiore di Catania. Ai nostri microfoni Gabriele Di Bona, Vincenzo Cardaci e Concetta Fargetta.

"Rivoluzione addio. I quaderni del carcere e delle cliniche di Gramsci"

Giovedì 5 aprile 2018, ore 17:30 presso l’Aula Magna Scuola Superiore di Catania si terrà conferenza la conferenza di Francesco Lo Piparo, professore di Filosofia del linguaggio, Università di Palermo, dal titolo “Rivoluzione addio. I Quaderni del carcere e delle cliniche di Gramsci”.I Quaderni sono una riflessione sulle ragioni culturali del fallimento della rivoluzione sovietica e sull’impossibilità di riproporla altrove. Spiegano contemporaneamente le ragioni di quello che noi chiamiamo riformismo e Gramsci chiamava rivoluzione passiva. Intervista alla professoressa Lina Scalisi

Concorso fotografico "Hortus Siculus"

E' stato pubblicato il bando per il concorso fotografico a tema botanico "Hortus Siculus", promosso dall'Orto Botanico di Catania e rivolto a cittadini maggiori di 16 anni.

I partecipanti dovranno inviare una foto di una pianta spontanea nativa della flora siciliana o di un ambiente naturale o semi-naturale dove sia comunque ben riconoscibile una specie vegetale nativa della flora siciliana.

Al primo classificato sarà assegnato un premio consistente nei volumi dell’opera “Flora d’Italia” di Sandro Pignatti;le opere dei concorrenti classificati ai primi 12 posti in graduatoria saranno utilizzate per il calendario 2019 del giardino botanico catanese.

1234567891011