Polyphonie: si inaugura il centro di ricerca tra gli atenei di Genova e Catania

Saranno inaugurate martedì 15 gennaio alle 16, al Coro di notte del Monastero dei Benedettini, le attività del polo catanese del centro interuniversitario di ricerca Genova-Catania "Polyphonie". Il centro nasce nel 2009 a Vienna dalla collaborazione internazionale di studiosi italiani e austriaci mossi da un comune interesse di ricerca, ovvero dalla questione se e in che modo il plurilinguismo e la creatività nella scrittura possono essere considerati collegati fra di loro.

A parlarci di questa e altre tematiche legate al centro ci ha parlato la prof.ssa Beate Baumann, coordinatrice del progetto.

Presentata la Carta Multiservizi per gli studenti

Lunedì 17 Dicembre è stata presentata la Carta Multiservizi. Si tratta di una carta prepagata per gli studenti, i docenti e il personale universitario dell’ateneo catanese tramite la quale sarà possibile accedere ai servizi messi a disposizione dell’ateneo: viaggiare in città sui mezzi pubblici e infine fare acquisti e pagamenti

Simona Scattina: « Si è aperta la strada ad una terza generazione di teatro»

Martedì 20 novembre alle ore 16 presso il monastero dei Benedettini si svolgeranno i due seminari intitolati: "L'uomo, animale simbolico" e "Quando l'oralità si fa testo: il teatro di narrazione". Due incontri che approfondiranno temi inerenti l'elevazione culturale dell'uomo all'interno della società 

Tommaso Auletta: «In Parlamento progetti di legge per riformare l'affidamento condiviso»

 Lunedì 19 novembre l'aula magna di Villa Cerami ospiterà la tavola rotonda dal titolo "L'affidamento condiviso, un istituto da riformare?". L'incontro si svolgerà in occasione della cerimonia finale del corso di perfezionamento in Giustizia dei minori e della famiglia. Ne abbiamo parlato con il prof. ordinario di Diritto Privato Tommaso Auletta

Cappellani: «Nessun favoritismo, la graduatoria definitiva si basa sulle autocertificazioni degli studenti»

Lunedì 29 Ottobre degli studenti si sono recati di fronte l'Ersu per un sit-in di protesta sulla graduatoria per l'assegnazione dei posti letto. Dopo l'uscita della graduatoria infatti sono stati 1487 gli studenti rimasti esclusi. Ne abbiamo parlato con il professore Alessandro Cappellani, presidente dell'ERSU

1234